“Anomalia temporale” catturata vicino a Las Vegas da un ricercatore

243

Joshua P. Warren, scrittore, ricercatore e conduttore di “A&E Psychic Cruise”, ha detto di aver trovato un luogo a nord di Las Vegas, una misteriosa anomalia temporale in cui il tempo rallenta.

KVVU-TV, con sede a Las Vegas, ha riferito che Warren ha riscontrato l’anomalia temporale grazie a un dispositivo chiamato DT Meter o mater di velocità temporale differenziale. Dispositivo creato da un ingegnere della Silicon Valley di nome Ron Heath.

Il dispositivo invia un segnale lungo un filo e misura il tempo necessario per raggiungere l’altra estremità. Teoricamente, il dispositivo può rilevare piccoli disturbi o discrepanze con la velocità del tempo.

Anomalia temporanea

Warren ha assicurato che grazie a questo dispositivo è stato in grado di rilevare un punto in cui il tempo rallenta. È quasi impercettibile per la coscienza umana, ma sufficiente perché il dispositivo lo rilevi.

La prima misurazione è stata effettuata il 18 giugno 2018. Il tempo è diminuito di 20 microsecondi. Il mistero del caso era che fosse stato fatto con questa nuova tecnologia.

Si presume che il segnale viaggi sempre alla stessa velocità, in qualsiasi luogo particolare. L’unico modo in cui potrebbe cambiare è se un buco nero si avvicina alla Terra o qualcosa di simile. Qualcosa che non dovrebbe mai accadere.

La spiegazione più probabile è che lo strumento non funzionava correttamente. Tuttavia, Warren sostiene la sua valutazione di questa anomalia temporale, soprattutto data la sua vicinanza a luoghi, come Area 51 o Bigelow Aerospace.

Portale temporaneo o tecnologia sconosciuta?

Penso che sia davvero interessante se si considera che il sito in cui abbiamo ottenuto questa lettura, che mostra questa anomalia temporale, è anche uno degli hotspot UFO più popolari nell’area“.

Questo è un motivo sufficiente per chiedersi cosa stia causando questa distorsione temporale. Se è un portale naturale che garantisce l’ingresso in un altro mondo o realtà

O se, al contrario, è il prodotto di una tecnologia sconosciuta, segretamente creata dall’uomo o di origine extraterrestre.

L’idea di un’anomalia temporale è estremamente interessante per Warren in quanto vi sono aree note sulla Terra in cui la gravità si comporta in modo diverso.

È davvero possibile che sia stata localizzata una vera e propria “anomalia temporanea”, il prodotto di qualche piccolo wormhole? Potrebbe essere questo ciò che sta causando così tanti incidenti paranormali nel deserto di Las Vegas?

fonte ufospain

I commenti sono chiusi.