Rettiliani nell’antico Egitto? “Uno strano papiro potrebbe confermarlo”

2.285

C’è una teoria abbastanza popolare oggi: i rettiliani. Esseri quasi mitologici che governano il mondo dall’ombra… tuttavia, sono state trovate varie prove che questi esseri esistevano già in tempi antichi.

Diverse civiltà antiche hanno lasciato prove sull’esistenza di un’antica civiltà extraterrestre che abitava la Terra. La cosa strana è che la maggior parte delle interpretazioni di questo motivo implicano che fossero una specie di rettiliani .

Ora questi documenti sembrano essere stati trovati anche nell’antico Egitto , grazie a un misterioso papiro.

Rettili nell’antico Egitto

I documenti storici menzionano il serpente Nachash , che si crede abbia vissuto nel Giardino dell’Eden. Atum , che era una divinità ibrida uomo-serpente dell’antico Egitto.

Possiamo anche trovare Quetzalcoatl , il dio serpente adorato dai Maya e c’è anche Enki ed Ea, il serpente a “doppia elica” presente in tutti i libri storici dei Sumeri.

L’idea di esseri rettiliani che abitano la Terra fin dai tempi antichi si trova scritta in lunghi testi storici. Forse l’esempio più chiaro può essere trovato nei registri dell’antico dio, che gli egizi conoscevano come Sobek .

Sobek era una creatura ibrida metà uomo metà rettile . Simile a un coccodrillo. Era una delle divinità più importanti dell’antico Egitto.

In alcune iconografie veniva rappresentato mentre mostrava i suoi denti minacciosi, nonostante avesse le mascelle chiuse. Tuttavia, il suo aspetto doveva sottolineare la minaccia e il potere.

Tuttavia, sebbene alcuni testi lo descrivano come “l’infuriato”, Sobek era solitamente un dio protettivo e benefico.

Il suo potere era tale che era responsabile della creazione del fiume Nilo con il suo stesso sudore. Inoltre, si ritiene che sia responsabile della creazione della vegetazione e della vita in Egitto come lo conosciamo.

Gli altri dei

Accanto a Sobek esistono anche altri dei rettiliani , come Khepri , conosciuto come il maestro di tutte le cose. Si fa menzione anche di Shu, Tefnut, Geb, Nut, tra gli altri.

Gli egizi credevano che l’umanità stessa possedesse il DNA rettiliano, motivo per cui ci è stato permesso di vivere sulla Terra nei tempi antichi.

Una trama che corrisponde alla teoria secondo cui l’umanità è stata “seminata” sulla Terra attraverso l’ingegneria genetica . Forse, da una razza aliena che aveva bisogno di schiavi. Per questo motivo, i rettiliani continuano a governarci senza che nemmeno ce ne rendiamo conto.

Come possiamo vedere, un’altra antica civiltà mostra segni di essere stata imparentata con una civiltà rettiliana, che adoravano come divinità. Sono davvero i nostri governanti segreti?

 

fonte ufospain

I commenti sono chiusi.