Ufologo britannico afferma: “Gli extraterrestri non verranno in pace”

5.101

Recentemente, un ricercatore britannico nel campo dell’ufologia ha svelato nuove informazioni sugli esseri extraterrestri dopo aver dedicato ben 45 anni allo studio di tali fenomeni. Negli ultimi tempi, il dibattito sugli UFO e sugli alieni è stato molto acceso, specialmente a causa di numerosi avvistamenti nel cielo nordamericano.

È proprio un esperto del settore, ossia un ufologo, a sostenere che l’eventuale visita degli extraterrestri non sarebbe positiva per l’umanità.

Malcolm Robinson ha dedicato 45 anni della sua vita allo studio di questi fenomeni e ha già pubblicato dieci libri sull’argomento. Nel 1979, ha fondato la Strange Phenomena Investigations, l’organizzazione più antica della Scozia dedicata allo studio di attività paranormali e avvistamenti UFO. Dopo decenni di ricerca, l’esperto britannico ha concluso che gli extraterrestri non sarebbero portatori di pace.

In un’intervista con il Daily Star, l’ufologo ha discusso degli avvistamenti di UFO e della presunta esistenza degli extraterrestri.

Secondo Robinson, basandosi sul notevole numero di presunti rapimenti, tali entità “non sarebbero di natura pacifica”. Ha descritto gli alieni come piccole creature infantili, alte circa 3-4 piedi, con pelle traslucida di colore grigio-azzurro, teste grandi a forma di pera e occhi neri a forma di mandorla.

Secondo l’esperto, non vi sono indicazioni di genitali.

L’ufologo ha anche raccontato del primo caso di presunto rapimento da UFO che ha indagato nel 1992. Si trattava di una coppia che affermava di essere stata “rapita” da tali entità mentre viaggiava in autostrada. Successivamente, hanno iniziato ad avere dolori alla testa e perdita di memoria, portando Robinson a intervenire con l’ipnosi. Durante una seduta, i presunti rapiti hanno ricordato che “tre piccole entità li hanno portati su un oggetto volante e li hanno trattenuti lì per un certo periodo di tempo”.

Per questo motivo, l’esperto crede che gli extraterrestri abbiano un “agenda” specifica per visitare la Terra e che tale visita non sarebbe favorevole per la nostra specie. Ha affermato che il fenomeno degli UFO è reale, estremamente reale, ed è stato osservato nel corso della storia umana.

È presente in dipinti rinascimentali e antiche pitture rupestri, ritraendo strane forme ed entità.

Malcolm Robinson ha dichiarato che il Ministero della Difesa britannico ha nascosto la verità sugli UFO e sugli avvistamenti alieni, occultando molti dei casi più rilevanti.

Malcolm Robinson

Robinson ha sostenuto che il governo britannico ha iniziato ad interessarsi agli UFO durante la Seconda Guerra Mondiale per distinguere gli aerei nemici. Tuttavia, ha aggiunto che il governo ha continuato a monitorare gli avvistamenti di UFO dopo la fine del conflitto, istituendo un gruppo segreto denominato Progetto Condign per investigare i fenomeni.

Il gruppo ha compilato un dossier segreto di circa 400 pagine sui casi più significativi di UFO, anche se il governo britannico ha negato l’esistenza di tale rapporto. Secondo Robinson, molti avvistamenti di UFO non possono essere spiegati come fenomeni naturali o aerei convenzionali, e il governo ha il dovere di rendere pubblici i suoi documenti sugli UFO.

Robinson ha esortato il governo a riconoscere l’esistenza di vita aliena e a informare il pubblico su tali eventi. Il Ministero della Difesa britannico ha negato di occultare la verità e ha dichiarato che tutti i documenti rilevanti sono stati resi pubblici.

Ha affermato che, sebbene la maggior parte degli oggetti avvistati in cielo possa avere una spiegazione naturale, l’1% rimanente, privo di spiegazione, è ciò su cui lui e i suoi colleghi si concentrano nell’indagine.

fonte ufospain

I commenti sono chiusi.